60 le etichette di Müller Thurgau provenienti dall’Italia e dall’estero in degustazione a Palazzo Maffei a Cembra, oltre 20 le produzioni più rappresentative del territorio – tra bianchi, rossi e spumanti – proposte in mescita nel vicino spazio “Fuori di Taste”. A corredo un ricco programma di iniziative.

Si scaldano i motori per la 37° edizione della rassegna Müller Thurgau: Vino di Montagna, in programma da venerdì 28 a domenica 30 giugno e presentato oggi in conferenza stampa alla presenza di Alessandra Ferrazza, Sindaco di Cembra Lisignago; Vera Rossi, Presidente Associazione Turistica Valle di Cembra; Rosario Pilati, Vicepresidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino; e Graziano Molon, direttore del Consorzio Vini del Trentino.

L’evento, organizzato dal Comitato Mostra Valle di Cembra, prende ufficialmente il via venerdì sera, con la tradizionale inaugurazione al Parco Tre Maestri che segnerà l’apertura delle porte di Palazzo Maffei. Nelle sale del settecentesco palazzo del centro storico di Cembra, si potranno degustare 60 etichette di Müller Thurgau provenienti da diverse zone del Trentino, ma anche da Alto Adige, Val d’Aosta, Lombardia, Germania e Repubblica Ceca.

Nel vicino spazio “Fuori di Taste” saranno invece protagoniste le produzioni più rappresentative del territorio con una selezione di etichette delle cantine della Valle di Cembra. Ad arricchire la prima serata di manifestazione, la musica anni Ottanta e Novanta del dj Max T, rigorosamente su vinile.

Sabato mattina si apre invece con un tuffo tra cultura, natura e vigneti, con il trekking “Heroes” sul territorio di Segonzano. Un giro ad anello di sei chilometri e 300 metri di dislivello in partenza dalle Piramidi di Segonzano. Nel corso del percorso si avrà modo di approfondire la conoscenza di questo straordinario fenomeno naturale per poi raggiungere l’abitato di Segonzano, visitare la Chiesa della SS. Trinità di Stedro e scendere a Saletto per una prima tappa enogastronomica. Di lì si raggiungerà Piazzo per una visita al Castello di Segonzano e una nuova pausa presso la suggestiva cantina di Barone a Prato. Ultimo tratto, infine, per raggiungere il pranzo tipico finale presso il Chiosco le Piramidi.

Originale passeggiata anche nel pomeriggio, dalle 16.00 alle 19.30, con “Dal vigneto alla cantina…a passo d’alpaca” a cura di Silpaca. Un trekking tra i vigneti di Cembra in compagnia dei morbidi animali di Ilaria Baldo, con degustazione finale presso Cembra cantina di montagna.

Alle 18.00 sarà invece il momento di conoscere quali sono i vincitori tra i 61 partecipanti al 21° Concorso Internazionale Vini Müller Thurgau, con una degustazione guidata dal talentuoso Andrea Amadei, sommelier professionista, speaker di Decanter, volto di “È sempre mezzogiorno” di Rai 1 e curatore dei contenuti della rivista “The Art of Wine”.

Seguirà, a partire dalle 20.00 la proposta “Cenando con le stelle”, percorso enogastronomico di tre portate, realizzato dall’Enogastronomia Zanotelli, intervallato da performance di danza di giovani campioni della scuola Ritmomisto. La cena, su prenotazione e con servizio al tavolo, potrà essere abbinata a una selezione di vini consigliati da Amadei.

A partire dalle 22.00, grazie alla preziosa collaborazione con l’Istituto Tutela Grappa del Trentino, torna anche “La grappa si fa cocktail”, con quattro proposte realizzate dal noto barman Leonardo Veronesi, per conoscere un lato inedito del distillato trentino. Ad accompagnare la degustazione, il sound soul, funk e rock di Dj Cocca e dei suoi vinili.

Domenica mattina, dalle 10.00, sarà invece dedicata alla esplorazione del territorio in e-bike con “Cantine in sella”, in cui si avrà la possibilità di approfondire la conoscenza di Villa Corniole di Verla di Giovo, Mos di Ceola e infine Cembra cantina di montagna. Ad ogni tappa una breve visita della realtà produttiva accompagnata da una piccola degustazione.

Per tutti e tre i giorni sarà operativa anche la cucina delle Donne Rurali, con le loro proposte del territorio: dagli spätzle con farina di grano saraceno ai tagliolini con i funghi, dal risotto ai funghi e Puzzone della Val di Fassa al Tonco de Pontesel con polenta “Zingara”, solo per citarne alcune.